Campeggio la Pineta

Biglietto da visita
S.Maria Maggiore
    pagina principale> home page>dove siamo
Scrivi al webmaster
 
Centro di S.M.Maggiore

Il campeggio ha la fortuna e l'onore di sorgere in Valle Vigezzo, una delle più belle valli alpine presenti nella parte nord occidentale dell'Italia. La Valle Vigezzo è l'incontrastata perla delle Alpi Lepontine, così chiamate perchè prendono il nome dalla omonima popolazione montana che le ha abitate per centinaia di anni, i Leponti. Si estende dal Passo dello Spluga fino al Passo del Sempione, si trova perciò nel cuore delle Alpi, in prossimità del confine svizzero che ne è il limite politico. Ma la natura ha esteso la valle fino al lago Maggiore, ponendola come naturale punto di congiunzione fra Domodossola in Italia e Locarno in Svizzera. Con altre sei Valli costituisce una diramazione della grande Valle Ossolana, che si estende verso Nord dal Lago Maggiore (195 m ) fino al Passo del Sempione (2005 m). Questo fantastico scenario alpino fa parte della recente provincia di Verbania, che lo miscela armoniosamente con le acque blu dei laghi Maggiore, d'Orta e di Mergozzo, per adagiarsi a nord sul confine Svizzero. La valle Vigezzo si presenta al visitatore come un grande ed areoso altopiano con andamento est-ovest, che eleva dolcemente a sud e nord per originare le due catene montuose che lo delimitano, creando monti arrotondati e ricoperti da boschi fino a 1800 m, che si trasformano poi in picchi irti e rocciosi raggiungendo quote oltre i 2400 m. Fra questi colossi di roccia, spicca proprio di fronte al campeggio, come disegata da uno strumento geometrico, la forma perfettamente triangolare della Pioda di Crana con i suoi 2466 m subito affiancata a ovest dalla Scheggia 2065m. Specularmente, alle spalle del campeggio, con le stesse sembianze granitiche e maestose si ripropongono con i monti Pizzo Ragno 2289 m e Togano 2304 m. A contorno di queste vette tutta una serie di monti piu' bassi completano uno scenario montano di induscutibile fascino. Il giro d'orizzonte ci porta adesso verso est in direzione della Svizzera dove dai boschi di abeti e faggi si ergono bruscamente le impervie ed aspre pareti del Monte Gridone, che lancia l'ombra delle sue guglie sul lago Maggiore e la Svizzera. Ma un attento osservatore si accorge sicuramente che, mentre il suo sguardo si sta perdendo fra le rocce del Gridone, le sue spalle sono protette dai bianchi ghiacciai della catena del Rosa, che con le sue vette di oltre 4000 m si estende ad ovest oltre la città di Domodossola. Questo scenario alpino mozzafiato è quello che si presenta ad uno spettatore posto in prossimità del campeggio o nel comune di Santa Maria Maggiore, centro di questo "teatro delle montagne". Santa Maria Maggiore è il capoluogo della valle ed è situato nella parte centrale e pianeggiante della valle stessa; è il comune con maggior numero di abitanti e la maggior parte dei servizi civili e turistici sono qui ubicati. A corollario di questo paese si pongono tutti gli altri 6 comuni: Druogno segna l'ingresso in valle, Toceno e Craveggia arroccate sulla parte nord la dominano, Malesco è situato nella parte bassa della valle e si estende verso la Svizzera, Villette è uno splendido paesino circondato da boschi, ed infine Re sormontato dal maestoso ed omonimo santuario dove si è compiuto il miracolo della Madonna sangiunante. Con il comune di Re e le sue frazioni ci si estende fino al confine svizzero in località Ponte Ribellasca.

La catena del rosa
Il gridone
il Mater
Santa Maria Maggiore
il Gridone
La pioda di Crana
Il pizzo Ragno
Santuario di Re
 
   
In ogni pagina del sito è presente questo spazio riservato ai piccoli ospiti del campeggio. Clikkando è possibile vedere le principali specie animali e vegetali presenti nel campeggio o nei suoi dintorni.